I trend di Marketing Automation per il 2023

Di Madam Agency

26 Gennaio 2023

Tempo di lettura: 7 minuti

 

Anno nuovo, nuove tendenze. No, la marketing automation non si colorerà di Pantone Viva Magenta in questo 2023, ma seguirà in modo sempre più marcato alcuni trend già accennati negli scorsi mesi. In questo articolo, condivideremo 4 macro tendenze che quest’anno ti saranno utili per portare le tue campagne ad un altro livello.

 

La Marketing Automation è una strategia efficace per far risparmiare tempo e denaro alla tua azienda. Automatizzare processi semplici significa dare al tuo team più tempo da dedicare ad attività strategiche massimizzando gli obiettivi economici. Ma quali sono le azioni utili da mettere subito in pista per vedere il tuo ROI volare?

1. Cura l’accuratezza dei dati sugli utenti

La qualità del dato è una componente fondamentale del marketing.

 

Dati accurati ti consentono di sapere se la tua strategia di marketing digitale sta funzionando, intercettando il tuo target di riferimento. Senza queste informazioni, non è possibile prendere decisioni informate su UX design, su call to action (CTA) ed in generale sulla strategia di content o di catalogo prodotto.

 

Ecco perché le ultime tendenze della Marketing Automation si stanno focalizzando sulla gestione ottimale dei cosiddetti first-party data.

 

L’omnicanalità del cliente rende sempre più arduo tracciarne il suo percorso. Questo è confermato anche dai dati emersi da una recente ricerca di Making Science*, dalla quale emerge che oltre la metà delle aziende italiane non integra i dati, perdendo così la visione dei clienti globale.

 

Non sarebbe bellissimo se la tua azienda potesse automaticamente ottenere misurazioni utili alla propria strategia digitale utilizzando un solo strumento? Esistono diverse soluzioni: per esempio le Customer Data Platform possono aiutarti a navigare il contesto digitale attuale dove cambiamenti normativi (GDPR e cookies, ad esempio), ed aggiornamenti circa la gestione dei dati di terze parti hanno reso il compito simile ad una corsa ad ostacoli.

 

Che cos’è una CDP? Semplice. La CDP è un software che fa da collettore dei dati proprietari di un’azienda provenienti da più fonti. Negli ecosistemi complessi di marketing, questa tecnologia sta diventando sempre più importante perché permette raccogliere tutte le informazioni in un unico luogo, dando una visione precisa, completa, ed immediata dei propri utenti.
Se vuoi saperne di più o vuoi conoscere le nostre raccomandazioni per ottenere il massimo dai tuoi dati, chatta con noi.

2. Organizza la tua strategia di marketing multichannel

Tra punti vendita fisici, device mobili, social media, siti web e altro ancora, i clienti possono interagire con il tuo brand tramite numerosi canali. Questa varietà di touchpoint crea incredibili opportunità per i professionisti del marketing, ma cela anche una sfida: indipendentemente dal contesto in cui si opera – B2B o B2C non fa differenza – e dal numero di media utilizzati dagli utenti, la tua audience desidera comunque un’esperienza unica, coerente e fluida.

 

Lo sappiamo, un’impresa del genere può diventare molto complessa da gestire, motivo per cui l’automazione è un fattore chiave per raggiungere il successo.

 

Nel settore retail, dove i touch point fisici sono spesso affiancati da uno shop online, i tool di automation possono aiutarti a strutturare programmi loyalty trasversali. Conoscendo le abitudini del tuo consumatore e cucendo l’offerta di prodotto in base ai suoi comportamenti potrai aumentare i tassi di conversione e la customer retention.

 

In contesti B2B complessi, dove il rischio di frammentare e disperdere le informazioni è molto alto, gestionali e PIM possono venire in tuo soccorso.

 

Che cosa sono i PIM? Si tratta di software di Product Information Management, ovvero repository centralizzate che consentono di gestire tutte le informazioni sui prodotti necessarie per vari canali esterni e interni, come distributori, sistemi ERP, cataloghi stampati, ecc. I sistemi PIM supportano l’intero processo di creazione, popolamento, pianificazione e distribuzione di informazioni sui prodotti in tutti i canali e gli interlocutori necessari.

 

Quali aziende dovrebbero considerarne l’adozione? Molte sono le casistiche, eccone elencate le più comuni.

 

  • Se disponi di informazioni di prodotto complesse con migliaia di prodotti e attributi e hai bisogno di immense risorse umane per organizzarle in modo adeguato;
  • Se desideri fornire informazioni univoche ed evitare incoerenze tra i canali.
  • Se desideri gestire diversi canali di vendita e selezionare prodotti specifici per ogni ciascun canale.
  • Se vendi a livello globale e desideri elaborare prodotti diversi in più lingue e mercati.
  • Se desideri arricchire la tua esperienza cliente, ridurre i reclami dei clienti e diminuire i resi/scambi di prodotti.

 

Pensi che la tua azienda possa beneficiare di uno di questi tool o semplicemente vuoi saperne di più? Contatta i nostri esperti per una consulenza gratuita

3. Ottimizza contenuti per il marketing funnel

La Marketing Automation combina il meglio di entrambi i mondi: personalizzazione e automazione. Ti consente di creare esperienze personalizzate che parlano direttamente al tuo lettore facendo riferimento ai suoi bisogni, alle sue sfide, ed ai suoi obiettivi.

 

Se desideri massimizzare i risultati utilizzando tecniche di marketing funnel, sarà necessario creare contenuti ottimizzati. I diversi contenuti saranno focalizzati in base agli stadi della customer journey: dall’awareness, all’acquisto ricorrente. Ad ogni fase della canalizzazione il tuo content dovrà intercettare i bisogni, rispondere alle domande, sollevare dalle preoccupazioni e convincere i potenziali acquirenti ed i clienti esistenti, spingendoli verso la conversione. Cosa aspetti, dunque? Questo è il momento perfetto per abbracciare questa tendenza.

 

Per redigere una base dei tuoi contenuti puoi iniziare da:

 

  • Confrontarti con il tuo team di vendita individuando le domande più comuni poste dai clienti potenziali
  • Scambiare due parole con il team il customer service in merito alle domande più frequenti dei clienti
  • Fare una ricerca comparativa dei tipi di contenuto utilizzati dai tuoi concorrenti per coinvolgere gli utenti, ad esempio articoli di blog, post social o video

 

Sappiamo che la creazione di contenuti è un processo che richiede grandi sforzi, se non hai il tempo di pubblicare contenuti regolarmente, pensa a investire in servizi di content marketing per andare avanti. Madam Agency può supportarti anche in questo.

4. Personalizza la strategia di comunicazione

Avrai già intuito che tra le tendenze di Marketing Automation per il 2023 la personalizzazione è una componente fondamentale. La customizzazione dei contenuti per il tuo pubblico svolge un ruolo chiave nell’aiutarti a offrire un’esperienza su misura. E l’automation ti aiuterà in due modi:

 

Prima di tutto, l’automazione ti aiuterà a creare profili cliente per le persone interessate alla tua attività. Puoi raccogliere informazioni preziose su di loro per inviare loro messaggi personalizzati tramite diversi canali.

 

In secondo luogo, utilizzando lo stesso sistema ed in pochi semplici passaggi, potrai utilizzare l’automazione anche per inviare i tuoi contenuti.

 

Software all-in-one, infatti, ti consentono di raccogliere i dati dei clienti, organizzarli e utilizzarli per inviare messaggi al momento giusto. Puoi contattare i tuoi clienti tramite e-mail, WhatsApp, Messenger, Telegram, Social, e tramite ADV online e comunicare ad esempio:

 

  • Promozioni su prodotti o servizi
  • Informazioni su prodotti correlati o simili
  • Programmi di loyalty
  • Promemoria carrello abbandonato

 

Puoi personalizzare ciascun messaggio per aiutare i clienti a ottenere le informazioni più preziose per loro.

Conclusioni

Insieme a te possiamo scegliere il software di Marketing Automation giusto per i tuoi numeri, il tuo prodotto, il tuo cliente, il tuo budget. Scopri tutti i partner con cui lavoriamo.

Scritto da

Madam Agency

Articoli correlati

No results found.